Pesci 'inquinati', anguilla vietata per il quinto anno consecutivo

Ci si attende la reazione 'rovente' dei pescatori bresciani: per il quinto anno consecutivo le anguille non possono essere pescate sul lago di Garda. Lo ha decretato il ministro Lorenzin

Anguille vietate, e per il quinto anno consecutivo. Lo ha sancito il ministro della Salute Beatrice Lorenzin con un decreto già pubblicato sulla Gazzetta ufficiale: le anguille del lago di Garda non possono essere pescate e vendute perché ancora considerate 'inquinate'. 

Inquinate perché porterebbero con sé quantitativi pericolosi di diossine e Pcb: l'anguilla è un pesce da fondale, e che vive parecchi anni, sarebbe dunque in grado di accumulare nel tempo diverse quantità di tossine dannose per la salute umana. 

Ci si aspetta la reazione 'rovente' dei pescatori bresciani e non, che dal 2011 ad oggi non possono ancora pescare l'anguilla, pesce che forse non incide pesantemente sulla quantità del pescato ma che comunque rappresenta un 'must' dei pesci gardesani.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Al volante senza patente: folle fuga contromano, poi tenta di investire i carabinieri

  • Incidenti stradali

    Violento schianto all'incrocio nella notte: tre feriti, due sono giovanissimi

  • social

    C'è una nuova panchina gigante: la vista sul lago e su Montisola è stupenda

  • Cronaca

    Assalto al centro commerciale: vetrina sfondata, colpo al bar da migliaia di euro

I più letti della settimana

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • "Adesso mi ammazzo!": torna a casa ubriaco, si accoltella davanti ai genitori

  • Milano, incidente in A8: morto Maykoll Calcinardi di Riva del Garda

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

Torna su
BresciaToday è in caricamento