La Sampdoria nega l’accesso al campo d’allenamento ai disabili camuni

Nonostante gli accordi presi da tempo, a causa del “malumore” del tecnico, la società ligure ha impedito ai disabili di incontrare i giocatori sul campo d’allenamento. La delusione è stata grande.

Fonte: web

Un’opportunità unica, quella di incontrare giocatori di professionisti, di serie A, nella propria valle, e magari con loro fare qualche palleggio sul campo d’allenamento. Sembrava tutto molto bello, i ragazzi della Polisportiva Disabili Vallecamonica erano pronti ed eccitati all’idea, ma qualcosa è andato storto. 

Dopo diversi contatti, via mail e di persona, tra gli staff delle due società (la Polisportiva è affiliata all’U.S. Darfo Boario) arriva il giorno fatidico, venerdì 21 luglio. C’è chi prende il permesso dal lavoro, chi percorre 50 chilometri da casa propria fino a Temù, chi dopo una visita medica fatta in mattinata a Milano parte nel traffico per non mancare all’appuntamento. 

Dopo aver assistito all’allenamento, dalla tribuna riservata alla stampa, quando tutto sembra essere pronto per l’ingresso in campo, qualcuno della società fa sapere che il mister (Marco Giampaolo, vecchia conoscenza del calcio bresciano) "non è dell’umore adatto”. Così, all’improvviso, salta tutto. Niente palleggi con i giocatori, niente selfie, niente autografi dal prato del campo. Solo la generosità di Angelo Palombo e Ricky Alvarez, che si concedono per qualche foto all’esterno del terreno di gioco, intrattenendosi con i ragazzi, rendono meno amara l’esperienza. 

A raccontare tutto, alle telecamere di Tele Boario, è stato Vito Serini, responsabile della scuola calcio dei ragazzi speciali di Darfo. Ragazzi che rimangono speciali, anche senza aver conosciuto i giocatori della Sampdoria. La società, che certo avrà avuto le proprie ragioni, che non conosciamo, non ha voluto commentare l’accaduto. 

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

  • Abbandono di rifiuti: 200.000 euro di multe in un anno, arrivano le fototrappole

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Stroncato dalla malattia, papà di due bambine muore a soli 34 anni

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento