Scippa la borsa a una donna e fugge, lo arrestano mentre spinge il motorino

Una scena quasi grottesca tra Isorella e Ghedi: giovane rapinatore in fuga rimane a piedi, e viene arrestato mentre spinge il motorino con la refurtiva addosso

Foto d'archivio

Ha dei tratti di grottesco la vicenda (per fortuna a lieto fine) per cui sono dovuti intervenire i carabinieri, mercoledì pomeriggio tra Isorella e Ghedi: un pregiudicato di 34 anni di nazionalità marocchina – L.M. le sue iniziali – è stato arrestato per furto aggravato, dopo che aveva derubato una donna della sua borsetta.

La sua fuga è durata davvero poco: stava scappando in motorino ma è rimasto a piedi, è stato ritrovato dai militari che cercava di nascondersi sotto un'automobile. Una fine ingloriosa per un delinquente che pure in passato qualche grana alle forze dell'ordine l'aveva creata: nel suo tutt'altro che invidiabile curriculum precedenti per maltrattamenti e ricettazione.

Questo quanto è successo. L.M., classe 1984 e regolare in Italia, si sarebbe accorto della borsetta appoggiata sul cestello di una bicicletta in movimento, condotta da una signora del paese. Tempo pochi secondi per afferrarla, e poi fuggire a tutto gas da Isorella in direzione Ghedi. La donna è rimasta in sella, senza cadere e farsi male, e ha subito avvisato il compagno e i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento