homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Iseo, studenti esasperati: «Treni e autobus troppo pieni!»

L'Istituto Antonietti e i grossi problemi di trasporto pubblico per gli studenti: la scorsa settimana un piccolo infortunio nella calca, ora il Comitato Genitori si prepara ad alzare la voce. La decisione alla Provincia

Troppa gente in stazione, troppa ressa e troppa calca, e un piccolo infortunio che non può che spaventare i genitori e gli stessi ragazzi in vista del loro viaggio quotidiano per raggiungere l’Istituto d’Istruzione Superiore Statale Giacomo Antonietti di via Paolo VI, una scuola capace di contenere quasi 1200 alunni in cui da tempo si discute della necessità di rinnovare e riadattare il servizio pubblico di trasporto a una massa così ampia di giovani e studenti.

“Treni e pullman sono sempre pieni, è già tanto riuscire a stare in piedi”, raccontano gli studenti ora forse al limite dell’esasperazione. Si è già mosso il Comitato Genitori dell’Antonietti, che in un piccolo report ha fatto notare i limiti e i difetti del doppio servizio, sempre insufficiente. Treni pochi e con poche carrozze, autobus colmi fino all’inverosimile e poi le fermate, troppo poche per tutti coloro che devono salire.

L’ultima parola spetta alla Provincia di Brescia, chiamata a redigere una nuova tabella di marcia o anche solo a modificare quella esistente, in funzione del gran numero di studenti coinvolti. In questi giorni ovviamente se n’è discusso anche in Comune, con il nuovo impegno anche da parte della Polizia Locale.

Nella prossima settimana nuovi aggiornamenti sulla vicenda, con le parole e le opinioni dei diretti interessati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Soccorso un 15enne albanese: è arrivato a piedi da Brindisi

    • Incidenti stradali

      Autista di furgone abbagliato dal sole si scontra con una moto

    • Cronaca

      Mattarella incontra Brescia: visita programmata per il 6 settembre

    • Eventi

      Weekend dal 26 al 28 agosto: gli eventi da non perdere a Brescia e provincia

    I più letti della settimana

    • Donna in fin di vita, travolta sotto gli occhi della sua bambina

    • Inferno in autostrada, la tragedia: mamma Barbara non ce l'ha fatta

    • Inferno in autostrada: coinvolti tre veicoli, si contano 10 feriti

    • Scappa da casa, poi si butta sotto un tir: il tragico gesto di un 19enne

    • Aggredito e azzannato dai pitbull mentre cerca di difendere la moglie

    • Tragico incidente in galleria: ciclista muore investito da un camion

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento