Bobina di una tonnellata sul dito, operaio rischia l'amputazione

L'uomo, un egiziano di 34 anni, ha riportato gravi lesioni alla falange del dito mignolo della mano ed è stato trasportato alla Poliambulanza

Foto d'archivio

SAN ZENO NAVIGLIO. Un operaio egiziano di 34 anni rischia la parziale amputazione del mignolo della mano, a seguito di un infortunio sul lavoro.  

L'uomo, dipendente dell'azienda Setrans di via Industriale, stava spostando delle bobine con un carroponte, quando il gancio del macchinario ha cominciato ad oscillare. Nel tentativo di fermarlo, ha infilato la mano tra il gancio e la bobina, di circa una tonnellata, che si è staccata schiacciando il dito.

L'incidente si è verificato poco prima delle 19.30 di martedì 6 ottobre. L'operaio ha riportato gravi lesioni a una falange; è stato soccorso dai sanitari del 112 e trasportato in codice giallo alla Poliambulanza. Sul posto per ricostruire la dinamica dell'infortunio sono intervenuti i tecnici dell'Asl.

Potrebbe interessarti

  • Rimedi naturali per far passare la sbornia

  • Attenzione al ragno violino: cosa fare in caso di morso

  • Mangiare piccante fa bene o fa male? Tutti i segreti del peperoncino

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Esce di casa e scompare: trovato morto nel lago

  • Scendono dall'auto in panne, travolti e uccisi sulla Statale: morti due ragazzi

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Orribile tragedia sulla strada: muore con la testa schiacciata dal camion

  • Tenta il suicidio buttandosi dal terzo piano, grave un ragazzo

Torna su
BresciaToday è in caricamento