Bobina di una tonnellata sul dito, operaio rischia l'amputazione

L'uomo, un egiziano di 34 anni, ha riportato gravi lesioni alla falange del dito mignolo della mano ed è stato trasportato alla Poliambulanza

Foto d'archivio

SAN ZENO NAVIGLIO. Un operaio egiziano di 34 anni rischia la parziale amputazione del mignolo della mano, a seguito di un infortunio sul lavoro.  

L'uomo, dipendente dell'azienda Setrans di via Industriale, stava spostando delle bobine con un carroponte, quando il gancio del macchinario ha cominciato ad oscillare. Nel tentativo di fermarlo, ha infilato la mano tra il gancio e la bobina, di circa una tonnellata, che si è staccata schiacciando il dito.

L'incidente si è verificato poco prima delle 19.30 di martedì 6 ottobre. L'operaio ha riportato gravi lesioni a una falange; è stato soccorso dai sanitari del 112 e trasportato in codice giallo alla Poliambulanza. Sul posto per ricostruire la dinamica dell'infortunio sono intervenuti i tecnici dell'Asl.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

  • Vomita sangue in classe, muore dopo essere stato dimesso: 5 medici a processo

  • Aperitivi e cocaina: arrestato barista, chiuso il locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento