Infortunio in un cantiere: gravissimo operaio schiacciato dal cestello elevatore

L'infortunio giovedì mattina a Lonato. L'uomo, un 59enne, è stato trasportato in elisoccorso al Civile di Brescia: le sue condizioni sarebbero molto critiche

Foto d'archivio

Gravissimo incidente su lavoro giovedì mattina in un cantiere edile di via Mantova, a Lonato del Garda. Tutto è accaduto verso le 11.15: un operaio è stato colpito alla testa da una grossa lastra di cemento che si è improvvisamente staccata da una parete. È scattato subito l’allarme, che ha portato sul posto i Vigili del Fuoco, due ambulanze in codice rosso e l'eliambulanza, decollata dal Civile.

+++ ULTIMO AGGIORNAMENTO +++

L'operaio non ce l'ha fatta: è morto poco dopo il ricovero al Civile 

L'uomo, un 59enne, è stato liberato dai pompieri e poi affidato alle cure dei sanitari del 118. Le condizioni del lavoratore, che nell’urto avrebbe perso completamente conoscenza, sono parse subito molto gravi, tali da richiedere il trasporto d'urgenza in elisoccorso all’ospedale Civile di Brescia, dov’è stato subito ricoverato in codice rosso.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nel sangue delle figliolette trovate tracce di cocaina: saranno date in adozione

  • Cucina

    Burro di montagna e formaggio della valle: è bresciana la pizza dell'anno

  • Economia

    Negozi vuoti del centro storico, l'affitto è gratis: come partecipare al bando

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 21 al 23 settembre: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • Legionella nelle torri di raffreddamento: ecco le aziende coinvolte

  • Frontale tra la moto del fidanzato e un'auto, muore una ragazza

  • Morto di polmonite in ospedale: trovata legionella nella doccia

  • Lo trovano di fianco al letto, ucciso da un infarto: morto il dottor Franzoni

  • Nonno orco, orrore in famiglia: abusi sessuali sulla nipotina di 12 anni

  • La mamma è fuori casa, bimba precipita dal terzo piano: è grave

Torna su
BresciaToday è in caricamento