Viareggio: morto per lo scoppio di una ruota, l’auto era in prova

Giuseppe Pretto, il 54enne bresciano morto sulla A12, era la volante di un Land Rover di seconda mano con una targa "prova"

Giuseppe Pretto

Non solo lo scoppio del pneumatico, ma anche l’auto in prova. Giuseppe Pretto, il 54enne bresciano morto sulla A12 a Viareggio, era la volante di una Land Rover di seconda mano, non immatricolata al momento del tragico incidente. Pretto era infatti sceso in Toscana per ritirare il veicolo, su cui stava viaggiando con una targa “prova”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, camuno di Gianico e venditore di fuoristrada, ha perso la vita mentre percorreva l’autostrada in direzione nord. Lo scoppio di una ruota anteriore ha fatto impazzire il veicolo, che ha rimbalzato contro i guardrail ribaltandosi più volte. Il corpo è stato sbalzato fuori dal finestrino, e per il 54enne non c’è stato nulla da fare. Probabilmente viaggiava senza cinture di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

Torna su
BresciaToday è in caricamento