Fuori strada in moto dopo una curva, imbianchino muore sul colpo

La tragedia domenica sera a Soncino: la vittima del terribile incidente stradale è l'artigiano 57enne Umberto Corbelli, sposato e padre di famiglia. E' morto sul colpo

Umberto Corbelli

Il terribile schianto di domenica sera non gli ha lasciato scampo: Umberto Corbelli è morto sul colpo. Aveva 57 anni, faceva l'imbianchino da una vita: è morto mentre stava tornando a casa in sella alla sua Harley-Davidson, dopo aver passato una giornata con gli amici. Uscito di strada lungo la Sp235, in territorio di Soncino: mancavano ancora pochi chilometri.

Sulla dinamica dell'accaduto indaga la Polizia Stradale, ma non ci sono dubbi sulle cause del decesso: è uscito fuori strada con la moto, si è schiantato contro un palo della luce ed è stato sbalzato con violenza sull'asfalto. Purtroppo per lui non c'è stato più niente da fare: all'arrivo dei soccorsi, era già morto. Morto sul colpo.

La magistratura ha già dato il via libera per i funerali: Corbelli abitava a Calcio, al confine con Urago d'Oglio, in Via Basse Oglio in una villetta che condivideva con la moglie Maria e il giovane figlio Stefano, di appena 21 anni.

La cronaca di una tragedia

Doveva essere una bella giornata di riposo. Corbelli era partito la mattina presto alla volta di La Spezia, in Liguria, per raggiungere alcuni amici e passare diverse ore con loro. Si era fermato a pranzo in terra ligure, poi verso le 16 è ripartito per tornare a casa. La sua moto è uscita di strada alle 19: ancora una manciata di minuti e sarebbe davvero rientrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati altri automobilisti di passaggio a dare l'allarme al 112: la centrale operativa ha inviato sul posto ambulanza e automedica, gli operatori sanitari hanno provato a lungo a rianimarlo. Niente da fare. E' uscito di strada poco prima di una rotonda, subito dopo una curva. Forse tradito dall'asfalto bagnato, e dalla pioggia battente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

Torna su
BresciaToday è in caricamento