Terribile schianto in curva, centauro muore sotto gli occhi degli amici

Nulla da fare per Cristiano Pasquale: il 49enne di Mirandola è morto dopo i lunghi tentativi di rianimarlo. Lo schianto sulla Statale del Tonale

Foto d'archivio

Un’altra domenica di sangue: il 49enne Cristiano Pasquale di Mirandola, provincia di Modena, ha perso la vita nel pomeriggio sulla Statale 42, tra il Passo del Tonale e Vermiglio (Tn). Era in sella alla sua moto Yamaha quando dal Passo stava scendendo verso valle: ha perso il controllo in curva, intorno alle 15, si è schiantato contro il guardrail.

Per lui purtroppo non c’è stato niente da fare: è stato rianimato a lungo, per più di mezz’ora. Ma il suo cuore non ha più ricominciato a battere. L’allarme è stato lanciato dagli amici che erano con lui: hanno assistito alla tragica scena con i loro occhi. Tutti insieme erano partiti dall’Emilia Romagna per una gita in Trentino.

Il terribile incidente in curva

Il centauro avrebbe perso aderenza in curva, per cause ancora in corso di accertamento, tentando disperatamente di mantenere il controllo del mezzo. Niente da fare. Sul posto si sono precipitate ambulanza e automedica, oltre ai Vigili del Fuoco. Da Trento si è levato in cielo anche l’elicottero.

Tutto inutile: Pasquale non si è più ripreso. Troppo gravi le ferite riportate. Era in trasferta in montagna, in sella alla sua fedele moto. Per passare una giornata in libertà, lontano dallo stress. Purtroppo è andata male, malissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento