Investe un ragazzo e scappa: "Non l'ho visto, pensavo fosse una nutria"

E' stato identificato e denunciato il 29enne rumeno che domenica notte ha investito Yaya Dosso di Carpenedolo: ora è accusato di lesioni, fuga e omissione di soccorso

E' stato individuato e denunciato dai carabinieri il pirata della strada che nella notte tra domenica e lunedì aveva travolto e investito il giovane Yaya Dosso, 30enne di Carpenedolo, lungo la strada Provinciale 573 di Palosco, in provincia di Bergamo: si tratta di un 29enne rumeno, che in quel momento era alla guida di un'Audi A4 intestata a una sua connazionale.

Erano circa le 2 quando Dosso è stato travolto, sul ciglio della strada. Soccorso d'urgenza dopo la segnalazione di un altro automobilista, è stato trasferito in ospedale a Bergamo, al Giovanni XXIII, dove è tutt'ora ricoverato in prognosi riservata. La buona notizia è che non sarebbe più in pericolo di vita.

"Non l'ho visto, pensavo fosse una nutria"

Il 29enne che si è allontanato dal luogo dell'incidente ha provato a giustificarsi: ai carabinieri della stazione di Treviglio, che l'hanno rintracciato, ha riferito di non essersi accorto di aver steso un essere umano, ma che pensava piuttosto di aver investito una nutria. Una dichiarazione che sarebbe stata giudicata poco credibile dagli inquirenti.

I militari sono riusciti a risalire alla vettura grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza comunali. Una volta raggiunta la proprietaria della vettura, una ragazza di 29 anni, è stato possibile verificare che l'auto fosse nella disponibilità del coetaneo che domenica notte ha investito Yaya Dosso. Il giovane è stato inevitabilmente denunciato: è ora accusato di lesioni personali stradali, fuga dal luogo dell'incidente e omissione di soccorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento