Brescia: incrocio 'maledetto', centauro 45enne in ospedale

L'ennesima vittima dell'incrocio tra Via Gramsci e Via Vittorio Emanuele: ricoverato in Poliambulanza un motociclista di 45 anni, residente a Botticino. Si è scontrato con una station wagon

Un 45enne di Botticino, ricoverato alla Poliambulanza di Brescia con una frattura composta alla gamba. Vittima di un incidente stradale, l’ennesimo, all’incrocio cittadino tra Via Gramsci e Via Vittorio Emanuele. Una strada 'maledetta', di cui tanti lamentano la pericolosità, e che in passato ha causato anche degli incidenti mortali: come nel luglio 2007, quando un motociclista morì dopo essersi schiantato contro un Suv.

E’ successo nel pomeriggio di lunedì, poco più tardi delle 15. In sella alla sua moto, il 45enne imbocca Via Gramsci, a scendere: forse anche a discreta velocità, ma rispettando i limiti. Poco più in giù un’Audi station wagon, che prende male le misure. Esce col 'muso', e lo scontro è inevitabile.

Il centauro è stato immediatamente soccorso dai volontari del 118, che hanno provveduto al ricovero in ospedale. Per i rilievi, la Polizia Locale: gli agenti hanno raccolto anche varie testimonianze, di negozianti e residenti usciti in strada allarmarti dalle urla di dolore dell'uomo. E ancora una volta le lamentele per quell’incrocio, da tutti considerato troppo pericoloso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento