Schianto frontale dopo la curva: bimbo di 10 anni in ospedale in elicottero

Lo schianto nel tardo pomeriggio di giovedì a Lonato, in località Bettola: ad avere la peggio un bambino di 10 anni. Feriti anche il fratellino e la nonna

Lo schianto frontale subito dopo la curva, molto stretta e dove la visibilità è scarsa: un camion betoniera ha centrato in pieno una Lancia Y, nel tardo pomeriggio di giovedì a Lonato, in località Bettola. Illeso il conducente del camion, un 40enne, tre i feriti a bordo dell'utilitaria: la donna di 68 anni che guidava e i suoi due nipotini, di 8 e 10 anni.

Ad avere la peggio il bambino di 10 anni: per lunghi attimi si è temuto per la sua vita. Il quadro clinico per fortuna si è stabilizzato una volta raggiunto in ospedale: viste le sue gravi condizioni è stato comunque trasferito a Bergamo, al Giovanni XXIII, dall'elisoccorso decollato da Brescia.

La ricostruzione della dinamica è stata affidata alla Polizia Stradale. Né l'uno né l'altra si sarebbero accorti di nulla: impatto inevitabile, per fortuna a velocità ridotta. Sul posto tre ambulanze e l'automedica, oltre ai Vigili del Fuoco. Sia il bimbo di 8 anni che la nonna sono stati ricoverati in ospedale a Desenzano.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento