Operato dopo il terribile incidente, il giovane Patrizio lotta per la vita

Patrizio Cuscito è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico all'ospedale Papa Giovanni: le sue condizioni restano gravissime

Un filo sottile di speranza lega gli abitanti di Gianico. Dall'alba di domenica mattina, nel comune della Valle Camonica si prega per Patrizio Cuscito, il 35enne rimasto coinvolto in un terribile incidente sulla 510 Bis. Le sue condizioni sono apparse disperate fin dagli attimi successivi al pauroso schianto frontale: ora lotta tra la vita e la morte in letto dell'ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

I medici stanno facendo di tutto per salvarlo. Per il 35enne quella di ieri è stata una giornata cruciale: è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. L'operazione, scrive il Giornale di Brescia, sarebbe andata a buon fine, ma è ancora troppo presto per sbilanciarsi. Il quadro clinico sarebbe ancora gravissimo: la prognosi rimane dunque riservata.

Sulla dinamica del sinistro indagano gli uomini della Polizia Stradale. Sembra che a provocare l'incidente - avvenuto in territorio di Marone, poco prima di una galleria - sia stato il 35enne alla guida di una vecchia Audi A3: stava rientrando da una serata con gli amici e avrebbe improvvisamente invaso la corsia opposta, proprio mentre stava transitano una Volkswagen Golf.

Gravi anche le condizioni del giovane al volante della Golf: un 21enne bergamasco, ora ricoverato all'ospedale Civile di Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • "Come un fiore, hai perso i tuoi petali": l'ultimo saluto al piccolo Daniele

  • Una vita per la famiglia e l’azienda, morto l’imprenditore Ottavio Ghidini

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento