Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

Lo schianto sabato notte sulla Sp66 in territorio di Ghedi: il padre alla guida è risultato positivo all'alcol test, così come la madre. Fuori strada con l'auto, a bordo tre bimbi piccoli

Foto d'archivio

Marito e moglie ubriachi in auto, sabato notte: con loro anche i figli ancora piccoli, di 1, 3 e 5 anni. Sono finiti tutti in ospedale dopo un incidente, per fortuna non grave: in ogni caso adesso rischiano di perdere non solo la patente, ma anche l'affidamento dei figli. Tutto è successo a Ghedi, lungo la Sp66 poco dopo l'1 di sabato sera.

Alla guida c'era il papà, un uomo di 41 anni, al suo fianco anche la mamma, una giovane donna di 24 anni: sui sedili posteriori, come detto, i tre bimbi di 1, 3 e 5 anni, due bambine e un maschietto. L'auto finisce fuori strada, anche se a bassa velocità si schianta contro una siepe.

Vengono allertati i soccorsi, la centrale operativa del 112 invia sul posto due ambulanze oltre all'automedica, e come da prassi anche una pattuglia dei carabinieri per i rilievi. Sono i militari che arrivati in loco accertano le condizioni alterate del conducente, e della donna al suo fianco.

L'ipotesi della revoca dell'affidamento

Entrambi i genitori sono risultati positivi all'alcol test. Ma se per il marito è scattato immediato anche il ritiro della patente, per madre e padre potrebbero esserci conseguenze ben peggiori in arrivo: quanto accaduto è stato segnalato ai Servizi sociali del paese di residenza, e il comportamento dei genitori (che di fatto hanno messo in pericolo i loro figli) potrebbe significare la revoca, anche temporanea, dell'affidamento.

Nessuna conseguenza grave dall'incidente. Tutta la famiglia è finita in ospedale, ma solo per accertamenti: qualche botta medicata al Civile, e poi subito dimessi. L'uomo alla guida era già noto alle forze dell'ordine: oltre che per guida in stato di ebbrezza è stato denunciato per lesioni. Al momento dell'arrivo dei militari, si era pure rifiutato di sottoporsi all'alcol test.

Tornavano da un matrimonio

Ai carabinieri hanno detto entrambi di essere di ritorno da una festa di matrimonio. Qualche bicchiere di troppo, come accertato dall'etilometro, e poi quella sbandata che poteva davvero far del male ai bambini. Da questo punto di vista è ancora andata bene, ma difficile che si ripeterà: a parte il ritiro della patente, si ragiona anche sull'affidamento dei bambini.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Addio al celibato degenera nell’alcol: pene gigante contro i passanti

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

Torna su
BresciaToday è in caricamento