Abbatte un palo e si schianta contro un'auto, Ferrari distrutta in tangenziale

L'incidente domenica pomeriggio sulla Tangenziale di Cremona: il conducente della costosa auto, distrutta nello schianto, si stava dirigendo verso Brescia

L'auto distrutta in tangenziale (fonte: youtube.com - laprovinciacr.it)

Nulla di grave per fortuna per il conducente, mentre ci vorranno parecchi soldi per rimettere in sesto la sua costosa Ferrari. Lo schianto domenica, lungo la Tangenziale di Cremona: l'uomo al volante ha perso il controllo dell'auto di lusso, forse a causa dell'eccessiva velocità, mentre viaggiava verso Brescia finendo prima contro un palo, poi contro una Mercedes che viaggiava nell'opposto senso di marcia.

Uno schianto violento, tanto da abbattere il palo della luce, che ha completamente distrutto la Ferrari. Poteva andare peggio al conducente: se l'è cavata con serie lesioni - è stato ricoverato all'Ospedale Maggiore in codice giallo - ma le sue condizioni non sono critiche. Illesa la persona al volante della Mercedes.

Tanti i disagi per la viabilità: la Tangenziale è infatti rimasta chiusa per parecchie ore, per consentire i soccorsi, la rimozione dei mezzi e i rilievi effettuati dagli agenti della Polizia Stradale.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento