Terribile schianto, muore sul colpo: lascia la compagna e due giovani figli

Aveva solo 41 anni, compiuti da meno di un mese, il motociclista di Bedizzole che domenica pomeriggio ha perso la vita sulla Sp9 tra Valvestino e Gargnano

Era un guerriero, sulla strada: quando saltava in sella alla sua mountain-bike si faceva chiamare Sardokan. Tradito dall’altra sua grandissima passione, la moto: uscito fuori strada lunedì pomeriggio, in sella alla sua fedele Honda Cbr che invece per pochi attimi l’ha tradito. Uno schianto fatale, che non gli ha lasciato scampo: Danilo Ziranu è morto sul colpo. Aveva 41 anni, compiuti meno di un mese fa: originario della Sardegna ma da tempo residente a Bedizzole, lascia la compagna e i due giovani figli, di 11 e 15 anni.

L’incidente poco prima delle 16.30 lungo la Strada Provinciale 9 che da Capovalle porta sul lago di Garda. Ziranu è uscito di strada in curva, subito dopo il primo ponte della diga di Valvestino, già in territorio di Gargnano. Una sbandata improvvisa, la moto che va fuori dalla carreggiata e si schianta contro il guard-rail. Un impatto tremendo.

I disperati tentativi di rianimarlo

Ziranu era con un amico motociclista, che nonostante lo shock ha subito chiamato i soccorsi. La centrale operativa in pochi minuti ha inviato sul posto ambulanza e automedica, mentre da Verona era decollato dall’elicottero. Niente da fare, purtroppo: il 41enne è stato rianimato a lungo, ma senza successo. Sarebbe morto sul colpo dopo lo schianto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ricostruzione della dinamica dell’incidente è stata affidata alla Polizia Stradale. La salma di Danilo riposa in ospedale, a disposizione dell’autorità giudiziaria: difficilmente verrà sottoposta ad autopsia, quindi tempo poche ore e si dovrebbe conoscere anche la data dei funerali. Persona stimata a benvoluta, sempre disponibile: “Lascerà un grande vuoto”, dicono gli amici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

Torna su
BresciaToday è in caricamento