Auto sbanda di colpo, poi lo schianto frontale: tre feriti in ospedale

L'incidente giovedì pomeriggio a Capo di Ponte, lungo la Ss42: due le vetture coinvolte e tre i feriti, due ricoverati a Esine e una terza – una donna di 50 anni – trasferita invece in ospedale in elicottero

Incidente stradale giovedì pomeriggio a Capo di Ponte, lungo la Strada Statale 42 del Tonale, e davvero una tragedia sfiorata: forse a causa di un malore, o di un colpo di sonno, un 60enne alla guida di una Fiat Croma avrebbe improvvisamente sbandato, attraversando la carreggiata e provocando così uno schianto frontale dalla parte opposta di marcia.

Un impatto violentissimo, come testimoniano le automobili andate in gran parte distrutte. Per lunghi attimi si è temuto il peggio: da Bergamo è stato fatto decollare l'elicottero, sul posto la centrale operativa del 112 ha inviato anche due ambulanze e l'automedica.

In tutto si contano due vetture coinvolte, e tre feriti: il 60enne alla guida della Croma, la compagna di circa 50 anni (che è quella ad aver avuto la peggio, trasferita con l'elisoccorso al Giovanni XXIII di Bergamo) e un ragazzo di 20 anni alla guida di un Chrysler, che suo malgrado si è trovato di fronte l'altra vettura e non ha potuto fare niente per evitarla.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Addio al celibato degenera nell’alcol: pene gigante contro i passanti

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

Torna su
BresciaToday è in caricamento