Paura sulla Provinciale: cade un enorme masso e si schianta contro un autobus

L'incidente mercoledì sera intorno alle 19: un autobus di linea della Sia si è schiantato contro un masso da mezzo metro cubo caduto dalla montagna. Strada chiusa al traffico

Foto d'archivio

Forse non è una tragedia sfiorata, ma di sicuro poteva andare molto peggio. Un autobus della Sia che stava concludendo la sua corsa (poco prima delle 19 di mercoledì) si è schiantato per fortuna a bassa velocità contro un masso di diversi quintali, dal volume di almeno mezzo metro cubo.

L'inedito schianto a poche centinaia di metri da Bagolino, lungo la ex strada provinciale: l'autista del pullman non avrebbe visto il masso perché momentaneamente abbagliato dai fari di un'automobile che stava transitando proprio in quel momento.

Nessuno a bordo del bus di linea si è fatto male: come detto l'impatto si è verificato a velocità contenuta. Certo la paura non è mancata: la gran botta, il pullman che si ferma in mezzo alla strada, la domanda inevitabile per capire da dove sarebbe caduto quel masso di dimensioni considerevoli.

L'autobus è rimasto lì, a breve dovrebbe essere spostato con apposito e attrezzato carro attrezzi. Sia l'autista che i (pochi) passeggeri sono stati accompagnati dai mezzi di soccorso. Nessun ferito, come detto: sul posto i Vigili del Fuoco, i Carabinieri, i volontari della Protezione Civile.

Per motivi di sicurezza la strada rimarrà chiusa al traffico fino a nuovo ordine. Troppo alto il rischio che qualche altra pietra possa staccarsi dalla montagna. Transito vietato dunque, e per raggiungere il paese deviazione obbligatoria in Via Forno. Nei prossimi giorni si vedrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento