Due vite spezzate in una sola notte: dolore e lacrime per Anna e Daniele

Erano entrambi genitori: il cordoglio di due comunità si stringe ai familiari di Anna Decca e Daniele Sangalli, morti sabato notte a Torbole Casaglia

Una tragedia immensa, due famiglie distrutte: non ci sono parole per raccontare del terribile incidente di sabato sera, lungo la Sp235 in territorio di Torbole Casaglia. Sono due le vittime del terribile schianto frontale, entrambi genitori: la 56enne Anna Decca, originaria di Barbariga ma da quasi 30 anni a Orzivecchi, madre di due figli già grandi, e il 40enne Daniele Sangalli, originario della Bergamasca ma da tempo residente a Capriano del Colle, dove abitava nello stesso palazzo del fratello. Lascia una figlia di appena 11 anni.

Questo il bilancio di una notte da incubo, sotto la pioggia battente, sull'asfalto bagnato. Per cause ancora in corso di accertamento sarebbe stata l'Alfa 147 di Sangalli a sbandare all'improvviso, finendo per invadere la corsia opposta di marcia. Proprio in quel momento stava transitando la Lexus guidata dal marito di Decca, noto imprenditore edile di Trenzano.

Schianto inevitabile, e violentissimo: una botta tremenda, e una folle carambola in cui non sono rimasti che poco più di due grovigli di lamiere. Sono sopravvissuti il marito e il figlio di Anna: per loro qualche botta e qualche frattura. Non ce l'ha fatta invece la donna, morta sul colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento