Schianto frontale sulla Triumplina, morto un uomo: assolta dall’accusa di omicidio

Incidente frontale a Concesio sulla Triumplina, morto Maurizio Maestroni: a sei anni dallo schianto è stata assolta la giovane donna che era stata accusata di omicidio colposo

Foto d’archivio © Bresciatoday.it

Un processo lungo sei anni, ma che si è concluso con l’assoluzione per la giovane donna bresciana che era stata accusata di omicidio colposo, a seguito della morte di Maurizio Maestroni, deceduto in un terribile incidente stradale nel marzo del 2011, in territorio di Concesio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una carambola impazzita: la Yaris di Maestroni si era schiantata frontalmente con la Bmw X5 della donna poi accusata di omicidio colposo, e aveva finito la sua corsa finendo contro un camion. Della sua auto non era rimasto nulla, se non un groviglio di lamiere: l’uomo è morto sul colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus, nuovo allarme: focolai nel Mantovano, 27 positivi a Brescia

Torna su
BresciaToday è in caricamento