Famiglia sterminata in autostrada: maxi colletta per organizzare i funerali

La petizione è stata lanciata sul web dalle famiglie delle vittime del terribile incidente di martedì scorso, sull'auotostrada A21: in pochi giorni raccolti già quasi 29mila euro

Ci sono tanti, tantissimi francesi: come è giusto che sia. Ma un po' alla volta non mancano nemmeno gli italiani: gli ultimi in ordine di apparizione sono Eleonora, Roberto, Thomas, Emanuele, Ylenia. Insieme a Patrick e Martine, Renée e Marie, Anna e Remì, sono quelli che con una piccola donazione (da 5, da 10 o da 20 euro, ma anche da 50) stanno aiutando la famiglia Kornatowski a organizzare il funerale delle cinque persone morte sulla A21 mentre erano in vacanza in Italia.

In quella mattinata terribile, poco più di una settimana fa, hanno perso la vita sei persone: il camionista di origini macedoni che avrebbe provocato lo schianto (ma non è finita: la Polizia indaga e sta cercando un altro camion, che non si sarebbe fermato) e con lui tutti quelli che erano a bordo della Kia Sportage centrata in pieno dal mezzo pesante, e poi travolta dalle fiamme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti giovani, giovanissimi: mamma Sabrina e papà Wilfrid, di 29 e 32 anni, sui sedili posteriori i due figli della coppia, Nolan di 7 anni e Lina di appena 2, poi il fratello del conducente, Mathéo di 13 anni. Sono tutti morti carbonizzati all'altezza del casello di Brescia Sud, tra Montirone e Poncarale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Lo sfogo dell'infermiera: "Il mio sangue coagula come quello di un vecchietto allettato"

  • Tragedia in azienda: operaio bresciano si toglie la vita

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • La ex del fratello 'pippa' 1.200 euro di cocaina e non paga: minacce e arresto

  • "Dammi la bici, anche la tua ragazza non è male": scoppia la maxi rissa

Torna su
BresciaToday è in caricamento