Mattinata di terrore: palazzo va a fuoco, in fuga con pigiama e ciabatte

Attimi di panico lunedì mattina in Via Lamarmora: a causa di un corto circuito elettrico ha preso fuoco il tetto di una palazzina abitata da circa 40 persone. Il bilancio: quattro famiglie in mezzo alla strada

Foto d'archivio

Attimi di panico e fuga anche in pigiama e ciabatte per sfuggire all’incendio divampato lunedì mattina in Via Lamarmora a Brescia: le fiamme hanno divorato più di 150 metri quadrati di tetto, intaccando alcuni appartamenti della palazzina in cui abitano una quarantina di persone.

Per motivi di sicurezza sono stati fatti evacuare 31 residenti: al termine delle operazioni di spegnimento e bonifica è tutt’altro che lieve la conta dei danni, per decine di migliaia di euro, con quattro appartamenti dichiarati inagibili e quattro famiglie (in tutto una dozzina di persone) rimaste momentaneamente senza casa.

Sono stati trasferiti in alloggi temporanei, o da amici e parenti o in strutture messe a disposizione del Comune. L’intero stabile è di proprietà di una coppia di gardesani, all’interno vi abitano in gran parte famiglie di stranieri, con tanti, tantissimi bambini.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento