Pubblica un video hot della ex su Whatsapp, lei lo denuncia e scattano le manette

Nei guai un 30enne di Gussago: al rientro da un vacanza si è trovato i carabinieri ad aspettarlo fuori casa. I militari cercavano il filmato hard e hanno trovato anche la droga

Guai davvero seri per un 30enne di Gussago, finito nel mirino dei carabinieri per aver diffuso su Whatsapp un video hot della sua ex fidanzata. Lei non ha avuto né vergogna, né paura e quando ha visto quelle immagini intime e private sui cellulari di alcuni conoscenti è corsa in caserma per denunciarlo.

Al rientro da una vacanza in Olanda, il 30enne si è trovato i militari fuori dalla porta di casa: cercavano sul cellulare e i sui dispositivi del giovane i filmati incriminanti che ritraevano la giovane in atteggiamenti decisamente intimi. Hanno trovato anche altro, come riporta il Giornale di Brescia: un discreto quantitativo di droga che il 30enne si era portato come 'souvenir' dal viaggio appena concluso. Si tratta di 54 grammi di hashish, 7 di marijuana e 5 di cocaina.

Stupefacente di cui il 30enne ha anche tentato, maldestramente, di disfarsi, cercando di allontanarsi con una scusa. Tutto inutile: per lui sono scattati gli arresti domiciliari, misura poi revocata al termine del processo per direttissima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ora è stato sottoposto all'obbligo di firma per 4 giorni a settimana, ma rischia una condanna severa: l'articolo 612ter, entrato in vigore lo scorso agosto, punisce chi diffonde video a contenuto sessualmente esplicito, senza il consenso delle persone rappresentate, con una condanna da uno a sei anni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • "Nella mia Brescia tragedia di proporzioni devastanti: i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 3 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento