Si accascia a terra nella stalla: malore uccide 75enne

Giacomo Bonetti è deceduto ieri pomeriggio mentre lavorava nella stalla che gestiva col nipote: inutile l’arrivo dei soccorsi, l’uomo è morto a causa di un malore.

Lo attendevano a casa per il pranzo, ma lui era riverso al suolo già da diverso tempo, privo di vita. È morto così, a causa di un malore fatale, Giacomo Bonetti, allevatore 75enne di Gianico, in Valle Camonica. L’uomo assieme al nipote Claudio gestiva l’omonima azienda agricola di via Novella, dove dava una mano per la cura degli animali. 

La moglie lo aspettava a casa e, non vedendolo arrivare, ha iniziato a chiamarlo al telefono cellulare. Nessuna risposta, dunque la decisione di recarsi nella stalla dei vitelli dove il marito si stava occupando degli animali: all’arrivo nel capannone la vista del corpo riverso a terra, senza apparenti segni di vita. Santina, la compagna della vittima, ha chiamato immediatamente i soccorsi. 

Gli uomini giunti a bordo dell’automedica una volta giunti sul posto hanno constatato la morte di Giacomo, ed hanno perciò comunicato all’eliambulanza - nel frattempo levatasi in volo - di fare ritorno all’ospedale. Giacomo, ex consigliere comunale, lascia la moglie e due figlie, Viviana, assessore alla Montagna nella giunta guidata dal sindaco Emilio Antonioli, e Michela, gestore di un centro benessere a Darfo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento