Sempre ubriaco, picchia la compagna davanti al giovane figlio: arrestato

Anni di maltrattamenti tra le mura di casa, arrestato e portato in carcere dai carabinieri. La fine di un incubo.

In settimana, i carabinieri di Gavardo hanno ricevuto la denuncia di una donna, riguardante una situazione familiare terribile, fatta di continue violenze, fisiche e morali, perpetrate dal compagno e consumate anche in presenza del figlio adolescente. Maltrattamenti cominciati nei primi anni 2000 e cresciuti in un clima di prevaricazioni e vessazioni, che hanno reso oltremodo intollerabile la convivenza col compagno.

L’uomo, senza lavoro, trascorreva le sue giornate alla continua ricerca di qualcosa da bere e guai, al suo rientro a casa, non fargli trovare almeno un bicchiere di vino in tavola. Dopo la denuncia, la donna ha finalmente trovato il coraggio di rifugiarsi con il figlio presso i suoi familiari, assicurandosi così un’adeguata protezione.

Gli accertamenti dei militari hanno permesso di documentare i tanti, troppi episodi accaduti tra le mura domestiche, che hanno consentito di attivare la procedura “codice rosso” con la Procura della Repubblica di Brescia. Tempestiva la risposta dell’autorità giudiziaria, che ha disposto la custodia cautelare in carcere, unico mezzo per interrompere drasticamente l’incubo che la donna viveva quotidianamente. Venerdì sera l’esecuzione del provvedimento. Ora l’uomo si trova in carcere a Canton Mombello: dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento