Multa e carro attrezzi, per non pagare cercano di investire un'agente di Polizia

L'episodio qualche giorno fa a Gargnano: l'agente di Polizia Locale Monica Bertasio è stata accompagnata in ospedale dopo essere stata quasi investita

Foto di repertorio

Per non pagare una multa da 27 euro (più 120 di carro attrezzi) ha praticamente investito un'agente della Polizia Locale di Gargnano: e già poco prima sia lui che non la moglie non si erano risparmiati gli insulti e le parole poco rispettose. E' finita come doveva finire: oltre alla sanzione già pattuita, sono stati entrambi denunciati per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e oltraggio.

Lo scrive il Giornale di Brescia: è successo qualche giorno fa, i protagonisti dell'increscioso episodio una coppia di tedeschi in vacanza sul Garda, la moglie di 38 anni e il marito di 42. Avevano lasciato la loro Bmw parcheggiata in un'area a sosta temporanea vietata per via di una manifestazione.

Gli agenti della Locale in servizio hanno atteso a lungo l'arrivo dei proprietari, poi hanno compilato il verbale e chiamato il carro attrezzi per la rimozione. Proprio in quel momento sono arrivati i due tedeschi, che una volta capito cosa stava succedendo non l'hanno presa bene.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cade dalla scala mentre raccoglie frutta da un'albero: è grave

  • Cronaca

    Ragazzo bresciano rapito dai jihadisti: è ricercato per rapina e ricettazione

  • Attualità

    La ricca Brescia? Ora non più: sono 1.400 le persone in povertà assoluta

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 19 al 21 ottobre: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa: «Il cancro è tornato, ma non mi arrendo»

  • È morto Vito Cremasco: Brescia piange la sua 'mascotte'

  • Attenzione alla truffa del catalogo: una sola firma e si pagano migliaia di euro

  • Tragedia in paese: giovane uomo trovato impiccato a un porticato

  • Marito in arresto cardiaco, la moglie disperata in strada ma nessuno si ferma

  • "Prigioniera in Tunisia con mio figlio", il grido d'aiuto di una mamma bresciana

Torna su
BresciaToday è in caricamento