Gli fanno saltare i denti per un cappellino: arrestati i 3 teppisti del Freccia Rossa

Blitz della Polizia di Stato al termine di una lunga serie di indagini ad ampio raggio: sono stati arrestati i tre giovani che nel gennaio scorso avevano picchiato a sangue un 16enne di Desenzano

Non si sfugge al braccio della legge, anche in trasferta: sono stati arrestati mercoledì mattina dagli agenti del Commissariato di Polizia di Desenzano i tre ragazzi, due maggiorenni e un minorenne, che il 21 gennaio scorso avevano aggredito e picchiato un 16enne desenzanese al Freccia Rossa di Brescia, mentre erano in coda insieme a centinaia di altri coetanei per un autografo del noto rapper Sfera Ebbasta.

Per loro adesso è finita: l'esecutore materiale dell'aggressione, un 19enne di casa a Concesio e che già stava scontando una pena in un centro di recupero, per reati di droga e contro la persona, è stato trasferito in carcere a Canton Mombello, il più grande dei tre – un 21enne di Sarezzo – si è beccato gli arresti domiciliari, l'unico minorenne – un 17enne di origini rumene, residente a Villa Carcina – è stato invece accompagnato in una comunità.

Quello che doveva essere un giorno felice, da raccontare magari con un selfie su Instagram, si è tramutato invece in un incubo. In coda per un autografo di Sfera Ebbasta, in compagnia di un gruppetto di amici, era stato prima spintonato e provocato, e poi picchiato a sangue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento