Foto hard rubate ad una ragazza: denunciato 55enne

Indagato un uomo di 55 anni residente a Verona: avrebbe trafugato foto compromettenti di una giovane gardesana per poi pubblicarle sul web, su alcuni siti per incontri sessuali

Il Commissariato P.S. di Desenzano del Garda ha indagato in stato di libertà un 55enne residente in provincia di Verona perché resosi responsabile dei reati di Diffamazione ed Accesso abusivo di sistema informatico ai danni di una ragazza abitante nella zona del basso Garda che si è vista pubblicare, su siti di riferimento pornografico, a sua insaputa, una fotografia ritraente la stessa in atteggiamenti provocanti, dopo averla acquisita illecitamente essendosi introdotto abusivamente nel sistema informatico della vittima.

Le indagini hanno avuto  inizio nel gennaio scorso quando la ragazza, di circa 25 anni, avvisata da alcuni amici della presenza di una sua foto “compromettente”  su alcuni siti pornografici, si presentava presso gli uffici del Commissariato desenzanese per presentare denuncia.

L'immagine 'hard' veniva recuperata violando illecitamente la posta elettronica della vittima ed era stata inserita con un nome di fantasia, assieme ad altre fotografie dello stesso tenore ritraenti altrettante giovani donne, in siti pornografici diretti a promuovere incontri sessuali.

Le investigazioni portavano ad individuare il responsabile, nonostante abbia utilizzato utenze telefoniche e siti a lui non riferibili;  con la collaborazione dei competenti provider si provvedeva inoltre a far oscurare i siti in questione.

Ancora una volta si sensibilizza la cittadinanza, spiega il vice questore Bruno Pagani, soprattutto di giovane età, sull’uso degli strumenti informatici e sull’archiviazione di propri dati personali o immagini relative alla propria privacy in quanto una volta inseriti in rete, anche se ritenuta protetta ed inviolabile, gli stessi possono venire acquisiti da sconosciuti e divulgati per finalità non proprie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

  • Aperitivi e cocaina: arrestato barista, chiuso il locale

  • Orrore davanti a turisti e passanti: donna si mozza un dito al porto

Torna su
BresciaToday è in caricamento