Fornaci: petizione popolare per la falda acquifera alta

E' stata inviata all'Amministrazione Comunale di Brescia una petizione con oltre 270 firme di residenti con la quale viene chiesto un incontro pubblico dove poter discutere della situazione idrogeologica della zona

Ormai da un anno, ovvero dal giugno 2010, nella zona di Fornaci  è stato riscontrato un progressivo innalzamento della falda acquifera che determina la fuoriuscita di acqua dalle vasche private delle abitazioni della frazione. Tale innalzamento sembrerebbe essere cagionato dalla riduzione di prelievo dell’acqua di falda superficiale e dalla modifica delle politiche di gestione della faldastessa.

Proprio a causa di tutto ciò si stanno manifestando allagamenti nelle case che in taluni casi, raggiungono anche gli 80 cm. Allagamenti che hanno costretto gli abitanti ad acquistare delle pompe di pescaggio per cercare di limitare i danni prodotti dall’innalzamento della falda. Alcuni cittadini si stanno dotando inoltre di gruppo elettrogeno automatico di emergenza che in caso di mancanza di erogazione di energia elettrica da parte di A2A, possa garantire il continuo funzionamento della pompa.

I cittadini del quartiere si sono mossi dunque, per portare la situazione all’attenzione dell’Amministrazione comunale, inviando alla Loggia una petizione con oltre 270 firme di residenti. Con essa, viene chiesto un incontro pubblico dove poter discutere della situazione idrogeologica della zona, prima che possano verificarsi situazioni e danni irreparabili. In più, per avere informazioni circa le ripercussioni che l’inquinamento risaputo dei terreni (cromo esavalente) possa avere con l’innalzamento delle falde.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Allarme meningite a Leno, bambina di 4 anni in ospedale

    • Cronaca

      Uniti nella vita e nello spaccio di droga: arrestati due insospettabili fidanzatini

    • Cronaca

      Niente tasse e incassi scomparsi: evasione da 2,5 milioni, denunciato imprenditore

    • Cronaca

      Investe e uccide il suo stalker: svolta nelle indagini, indagata per omicidio colposo

    I più letti della settimana

    • Coltello alla gola, costretta a una fellatio: riconosciuto e condannato dopo 14 anni

    • Morto annegato ingegnere bresciano: stava nuotando col figlioletto

    • Investe e uccide il suo aggressore: si erano conosciuti a causa di una rissa

    • Villongo: minacciata da un uomo armato, 44enne lo investe e lo uccide con l’auto

    • Autista aggredito da un passeggero senza biglietto, il bus ferma in caserma

    • Si trova il cane del vicino in giardino, ragazza azzannata alla testa: è in gravi condizioni

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento