Sposato e padre di famiglia, si getta nel fiume per togliersi la vita

Purtroppo risolto il mistero del ritrovamento di Concesio: il 49enne senza vita avvistato nel fiume Mella si è suicidato. Nelle prossime ore l'autopsia

Foto d'archivio

Ci sono volute parecchie ore per identificare il cadavere ritrovato lunedì mattina lungo il fiume Mella, in territorio di Concesio: la vittima di quello che appare un gesto estremo a tutti gli effetti è un 49enne che abita a Bovezzo, sposato e padre di famiglia. In paese in tanti ancora s'interrogano sul perché del gesto. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria: nelle prossime ore verrà eseguita l'autopsia.

Il suicidio

Gli inquirenti cercheranno di risalire alla causa esatta del decesso. L'uomo si sarebbe gettato dal ponte di Via Campagnola, quello della pista ciclabile. Un volo di pochi metri, ma comunque fatale, poi trascinato dalla corrente per circa 200 metri, tra Concesio e Collebeato: qui è stato avvistato intorno alle 8 da un passante.

Con sé non aveva documenti o cellulare, il portafoglio o altro, insomma niente che potesse farlo riconoscere. Nel pomeriggio la sua automobile è stata ritrovata nella zona industriale del paese: l'aveva lasciata lì all'alba, e poi aveva raggiunto il fiume a piedi. Con l'intento di buttarsi.

I familiari

Poco più tardi i carabinieri hanno contattato anche i familiari, increduli per l'accaduto. A quanto pare il 49enne è uscito di casa all'alba, senza dire niente a nessuno. Ha preso la sua auto, ha percorso i pochi chilometri che separano Bovezzo da Concesio. Qui è sceso, ha camminato a piedi, ha raggiunto il fiume e si è buttato. Una tragedia che lascia senza parole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento