Fatture false per 11 milioni di euro: nei guai imprenditore di Concesio

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società di capitali, con sede in provincia di Brescia, operante nel settore della fusione di metalli non ferrosi.

L’attività ispettiva, originata da precedenti indagini di polizia giudiziaria, è stata orientata prevalentemente ad analizzare i costi annotati in contabilità negli anni dal 2011 al 2013.

E' stata così portata alla luce maxi frode fiscale, realizzata grazie all’utilizzo di fatture emesse da società diverse dalle effettive venditrici di merce (tutte operanti nella nostra provincia), per un importo complessivo di oltre 11 milioni di euro ed Iva pari a circa 2,4 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento