Fatture false per 11 milioni di euro: nei guai imprenditore di Concesio

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società di capitali, con sede in provincia di Brescia, operante nel settore della fusione di metalli non ferrosi.

L’attività ispettiva, originata da precedenti indagini di polizia giudiziaria, è stata orientata prevalentemente ad analizzare i costi annotati in contabilità negli anni dal 2011 al 2013.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stata così portata alla luce maxi frode fiscale, realizzata grazie all’utilizzo di fatture emesse da società diverse dalle effettive venditrici di merce (tutte operanti nella nostra provincia), per un importo complessivo di oltre 11 milioni di euro ed Iva pari a circa 2,4 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto mortale: Giulia e Claudia uccise dalla sbandata improvvisa di un'Audi

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Va a fare la spesa, viene travolta sulle strisce: donna in fin di vita

Torna su
BresciaToday è in caricamento