Meningite all’Euroscuola: ragazza di 17 anni in rianimazione

In miglioramento ma ancora ricoverata la ragazza di 17 anni protagonista di un improvviso contagio, all'Euroscuola di Brescia: meningite in classe e profilassi per una cinquantina di persone, tra cui 34 studenti

L'Euroscuola di Via Fratelli Bronzetti

Sono state sottoposte a profilassi preventiva quasi una cinquantina di persone, tra studenti e insegnanti dell’istituto bresciano dell’Euroscuola. Conseguenza diretta del caso registrato di meningite acuta, e che ha coinvolto nei giorni scorsi una ragazza del quarto anno, di soli 17 anni.

Ricoverata d’urgenza ancora mercoledì, nel reparto di rianimazione dell’ospedale Civile, avrebbe superato la fase più pericolosa dell’improvvisa malattia, e si starebbe avvicinando alla via della guarigione. I primi sintomi, proprio al rientro da scuola: poi il rapido peggioramento, e il ricovero necessario.

Alla terapia più mirata cui è sottoposta la ragazza l’intervento ‘collettivo’ per chi con lei è rimasto in contatto. I suoi compagni di classe (18 studenti) e altri ragazzi a rischio contagio, per un totale di 34 ragazzi: con loro anche alcuni insegnanti, e i familiari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento