Massacrata di botte dall'ex marito davanti alla figlioletta, la salvano i vicini

Attirati dalle urla della bambina, i vicini di casa hanno fatto irruzione nell'appartamento, mettendo fine al pestaggio. Nessuna notizia dell'ex marito, fuggito a bordo della sua auto

Foto d'archivio

Una lite, l'ennesima, poi le botte: una raffica di pugni e di calci affondati anche al volto e alla testa dell'ex moglie. Un pestaggio brutale, avvenuto sotto gli occhi della figlia della coppia. Sono state proprio le grida disperate dalla bambina ad attirare l'attenzione dei vicini di casa, che hanno deciso di intervenire, salvando così la donna.

L'ennesimo episodio di violenza si è registrato in un'abitazione di Edolo: protagonisti un operaio italiano 40enne e la ex moglie. Una storia finita da mesi, non certo in maniera consensuale. Una separazione dolorosa, divenuta effettiva la scorsa primavera, quando l'uomo ha lasciato la casa coniugale e si è trasferito dai genitori.

Mercoledì mattina una furibonda lite è degenerata in violenza: il 40enne ha picchiato a sangue la ex consorte, nonostante la presenza in casa della figlia non ancora adolescente. Si sarebbe fermato solo quando sono arrivati i vicini, allarmati dalle urla della bimba: avrebbe smesso di colpire la ex per fuggire a gambe levate.

Immediata la chiamata al 112: la donna è stata trasferita in eliambulanza al Civile di Brescia e poi ricoverata d'urgenza. L'allarme è rientrato solo dopo le prime visite effettuate nel reparto di chirurgia maxillo facciale, dov'è ricoverata con una prognosi di 15 giorni. 

Di lui nessuna traccia, anche se i carabinieri lo stanno cercando dai momenti successivi al pestaggio: stando a quanto raccontato proprio dalla figlia, il 40enne sarebbe fuggito a bordo della sua auto (una Ford Focus). La targa del veicolo, come la foto dell'operaio, sono stati diramati a tutte le forze di polizia della provincia, ma anche a quelle di Trento, Sondrio e Bergamo. Una caccia all'uomo che per ora non ha dato risultati, preoccupando chi fin dal primo pomeriggio di mercoledì ha avviato le ricerche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento