Non paga il biglietto e aggredisce il controllore: fermata 30enne

Alla vista del controllore sull'autobus perde le staffe, riesce a scappare, viene fermata da una volante della polizia poche centinaia di metri più tardi. Ancora agitata, viene calmata dal marito che ne permette l'identificazione

E’ stata fermata dal controllore di un autobus di linea, che come da copione le ha chiesto il biglietto: lei, una donna di circa 30 anni, non ci ha visto più e ha cominciato ad insultare l’uomo, si è rifiutata di consegnare i documenti, è scappata dall’autobus non appena si è fermato.

Non ce l’aveva proprio il biglietto la donna che domenica pomeriggio ha perso le staffe su un pullman che collega la città e l’hinterland, nel momento in cui le è stato chiesto di convalidare il biglietto di viaggio. Scesa dall’autobus in viale Duca Degli Abruzzi, ha accelerato il passo, ma è stata poi fermata da una volante di passaggio.

Ancora una volta, si è rifiutata di consegnare documenti e di riferire le proprie generalità. Prima del peggio però è intervenuto il marito, che si trovava in zona per caso: l’ha calmata e ha permesso fosse identificata. La donna, originaria del Benin, è stata comunque denunciata per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Cade dalla bicicletta e cerca di aiutarlo: il cane gli strappa via il naso

Torna su
BresciaToday è in caricamento