Green Hill: il Riesame dissequestra l'allevamento, ma i cani sono salvi

Accogliendo il ricorso della Marshall, il Tribunale del Riesame di Brescia ha disposto il dissequestro della struttura. I beagle restano invece sotto sequestro probatorio

Il Tribunale del Riesame ha accolto il ricorso di Green Hill contro il provvedimento di sequestro preventivo disposto dalla Procura di Brescia.

L'allevamento di cani beagle per la sperimentazione di Montichiari viene così dissequestrato. Gli oltre 2.600 beagle che vi sono stati allevati restano invece sotto sequestro probatorio. Lo rende noto la Lav, sottolineando che "non è compromesso l'iter" delle indagini.

"Leggeremo le motivazioni che hanno portato all'annullamento del sequestro preventivo, per comprendere le ragioni di merito - si legge in una nota della Lega Anti Vivisezione. - Per quanto riguarda la struttura, pur tornando nelle disponibilità dell'azienda riteniamo che comunque l'inchiesta in corso e gli elementi emersi rendano difficile la prosecuzione dell'attività di allevamento".

"La decisione del Tribunale del Riesame - conclude la nota - non compromette affatto l'iter delle indagini né l'auspicato eventuale processo a Green Hill".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento