Doping e sostanze proibite, condannato il titolare di una palestra

Confermata anche in Appello la condanna per Maurizio Bettini, il titolare della palestra Genesis di Desenzano del Garda: lui si dichiara innocente e ricorrerà in Cassazione

La Corte di Appello di Brescia ha confermato la condanna a 1 anno e 8 mesi di reclusione, come già in primo grado, per Maurizio Bettini, titolare della palestra Genesis di Desenzano del Garda e accusato di cessione di sostanze dopanti illegali: la difesa ha comunque annunciato che ricorrerà anche per il terzo grado di giudizio.

La vicenda riguarda un presunto giro di steroidi e anabolizzanti che Bettini avrebbe ceduto illecitamente ai clienti della sua palestra, di cui era anche il preparatore sportivo. L’uomo era stato arrestato nel settembre di due anni fa, a seguito di indagini da cui sarebbero emerse le ipotesi di cessione illecita: un “giro” che avrebbe coinvolto anche altre persone, iscritte nel registro degli indagati.

Tra questi Gianfranco Bozza di Ome e Jacopo Beretta di Desenzano, che hanno patteggiato due anni di reclusione, e con loro Nicola Ravelli, che invece ha patteggiato 1 anno e 10 mesi. Come scrive Bresciaoggi, nella sentenza di primo grado Bettini (che invece ricorrerà in Cassazione) era stato definito come un “abituale consumatore” di anabolizzanti.

I giudici scrivono di come fosse “consapevole degli effetti dell’assunzione di sostanze dopanti ai fini dello sviluppo della massa muscolare”, e di come condividesse con i suoi atleti “l’intento di incentivare le prestazioni agonistiche mediante l’impiego di sostanze vietate”, anche per “accrescere la fama della sua palestra”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Diretta Comunali ed Europee 2019. Aggiornamenti e affluenza

  • Cronaca

    Ciclabile verso la Valtellina: il sogno si avvera

  • Cronaca

    Baby gang in centro: 16enne colpito con un pugno al volto

  • Cronaca

    Cade in chiesa e batte la testa, gravissima una donna

I più letti della settimana

  • Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Si affaccia alla finestra di casa e precipita per 12 metri: muore bimba di 9 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: il dolore di figli e marito

  • Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

  • Grandine e nubifragi nel Bresciano: strade allagate, traffico nel caos

  • "Ucciso dai nipoti e messo in un sacco per far sparire il cadavere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento