Riempita di botte dal fidanzato geloso, giovane in lacrime dalla polizia

Violento di 38 anni arrestato dalla Polizia di Stato: per mesi avrebbe minacciato e picchiato la fidanzata 35enne

In lacrime al Commissariato di Polizia di Desenzano del Garda per chiedere aiuto dopo l'ennesima aggressione, dopo mesi di violenza: non ce l'ha fatta più la giovane donna di 35 anni, marocchina, che per tanto tempo ha dovuto subire le angherie di un fidanzato geloso, troppo geloso, talmente geloso da averla aggredita e picchiata e pure ferita alla gamba con un coccio di bottiglia.

Solo pochi giorni fa la 35enne è corsa dalla Polizia, si è sfogata e ha raccontato tutto: gli agenti del Commissariato, coordinati dal vicequestore Bruno Pagani, in poche decine di minuti sono riusciti a risalire al fidanzato, 38 anni e anche lui marocchino, residente a Desenzano, lo hanno trovato non lontano da casa a bordo della macchina della donna, che le aveva indebitamente sottratto.

Lui è stato arrestato, lei è stata accompagnata al pronto soccorso: medicata e dimessa, ne avrà per 15 giorni. Una storia che sarebbe proseguita per mesi. Minacce e botte, comportamenti vessatori e stalking: la donna non ha mai denunciato, per paura di ritorsioni anche peggiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescava quintali di cocaina dall'oceano, poi li portava a Brescia per lo spaccio

  • Una famiglia distrutta per la morte di Matteo: lo piangono i genitori e la sorella

  • Brutta sorpresa dopo lo shopping: auto sparite fuori dal centro commerciale

  • Ragazzo morto sull'auto in fuga: il caso è chiuso, via libera al funerale

  • Perde la sua battaglia contro il cancro, mamma Federica muore a soli 37 anni

  • Incidente stradale in scooter, morta la 39enne Rachele Marino

Torna su
BresciaToday è in caricamento