Si tuffa nel lago per scappare ai carabinieri, poi li aggredisce a morsi

Lunga notte di controlli per i carabinieri della Compagnia di Desenzano: fermati un centinaio di veicoli, controllate più di 250 persone. Due arresti e varie denunce: tra questi un pakistano che per scappare si è gettato nel lago

Nella lunga notte dei controlli può succedere di tutto: anche che la persona fermata si getti nel lago per non farsi beccare (per cosa non è dato sapere, al momento) e che una volta soccorsa decida pure di mordere un militare per cercare di fuggire di nuovo. Notte movimentata per i carabinieri della Compagnia di Desenzano, impegnati in diverse azioni di controllo tra Desenzano, Calcinato, Lonato e Bedizzole.

In pista sabato sera in contemporanea all'operazione “Smart” condotta dalle polizie locali di tutta la Lombardia. I carabinieri in tutto hanno controllato più di un centinaio di veicoli, e identificato più di 250 persone. Tra queste anche il giovane pakistano che a Desenzano per scappare si è gettato nel lago.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Addio al celibato degenera nell’alcol: pene gigante contro i passanti

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

Torna su
BresciaToday è in caricamento