Si tuffa nel lago per scappare ai carabinieri, poi li aggredisce a morsi

Lunga notte di controlli per i carabinieri della Compagnia di Desenzano: fermati un centinaio di veicoli, controllate più di 250 persone. Due arresti e varie denunce: tra questi un pakistano che per scappare si è gettato nel lago

Nella lunga notte dei controlli può succedere di tutto: anche che la persona fermata si getti nel lago per non farsi beccare (per cosa non è dato sapere, al momento) e che una volta soccorsa decida pure di mordere un militare per cercare di fuggire di nuovo. Notte movimentata per i carabinieri della Compagnia di Desenzano, impegnati in diverse azioni di controllo tra Desenzano, Calcinato, Lonato e Bedizzole.

In pista sabato sera in contemporanea all'operazione “Smart” condotta dalle polizie locali di tutta la Lombardia. I carabinieri in tutto hanno controllato più di un centinaio di veicoli, e identificato più di 250 persone. Tra queste anche il giovane pakistano che a Desenzano per scappare si è gettato nel lago.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

Torna su
BresciaToday è in caricamento