Allacci abusivi nei campi nomadi di Desenzano del Garda: blitz della Polizia

Sono stati controllati tutti i campi nomadi sul territorio di Desenzano del Garda: in tre di questi sono stati rilevati degli allacci abusivi a luce e acqua

Erano allacciati abusivamente alla corrente elettrica, a quanto pare addirittura da un anno, i residenti di tre campi nomadi di Desenzano del Garda: sono stati smascherati grazie all'intervento degli agenti del Commissariato di Polizia, in collaborazione con il personale della Polizia Locale e di Enel, e dell'ente gestore del ciclo idrico, Acque Bresciane, che ha verificato allacci abusivi anche per quanto riguarda l'erogazione dell'acqua. Sono risultati regolari invece gli altri tre campi nomadi controllati dalle forze dell'ordine.

E' questo uno degli interventi più eclatanti nell'ambito della lunga settimana di controlli che da Ferragosto è proseguita fino a pochi giorni fa: una serie di attività, fa sapere il Commissariato in una nota, “volte a contrastare la cosiddetta criminalità diffusa, al fine di prevenire i reati predatori per garantire vacanze tranquille ai cittadini italiani e stranieri presenti in gran numero sulle rive del lago”.

Il dettaglio dei controlli

Sono state impiegate numerose unità, operanti sia in divisa che in borghese, del Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, che hanno effettuato posti di controllo sulle principali arterie stradali da e per questo centro cittadino e mirati controlli presso i luoghi ritenuti sensibili ove vi è una rilevante concentrazione di persone visto il periodo vacanziero ed in particolare: il porto, la stazione ferroviaria, le piazze del centro storico ed i locali pubblici.

Per quanto riguarda i controlli stradali, sono state identificate 308 persone, in 14 posti blocco in cui sono stati controllati 95 mezzi. Sono stati passati al setaccio anche cinque esercizi pubblici, e controllati 22 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari.

In stazione sono stati identificati e allontanati dalla città, con foglio di via obbligatorio, quattro italiani con precedenti per reati contro il patrimonio, che si aggiravano con fare sospetto tra le auto parcheggiate. Sono stati infine identificati alcuni cittadini extracomunitari, risultati irregolari sul territorio nazionale: verranno espulsi dall'Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento