Niente bagni al buio, occhio alla musica e al pallone: tutti i divieti dell’estate

E’ in vigore a Desenzano del Garda la nuova ordinanza che disciplina la balneazione: bagni vietati dal tramonto alle 8.30 del mattino

La spiaggia del Desenzanino (instagram@stefivit66)

Bagni vietati nelle ore notturne, insomma dal tramonto all’alba, in tutte le spiagge di Desenzano (sia libere che attrezzate): questo recita l’ordinanza firmata dal sindaco Guido Malinverno, in vigore da qualche giorno e che di fatto vieta i tuffi e le nuotate a lago dalle 20 alle 8.30, per tutto il periodo della stagione balneare (quindi fino alla fine settembre).

Di certo un provvedimento che farà discutere. Non è chiaro ad esempio quale sarà la pena per chi si tufferà in acqua senza rispettare gli orari prestabiliti. E ancora: con il global warming alle porte, e il caldo che si fa sempre più caldo, il divieto sarà valido solo per la stagione balneare oppure a ottobre ci si potrà tuffare con il buio?

In realtà, si legge nel documento, l’ordinanza si rende necessaria nel rispetto del principio cosiddetto “della comune prudenza”: ovvero l’obbligo di non provocare situazioni di pericolo per se stessi e per gli altri.

Una lunga lista di divieti

L’ordinanza entra poi nel merito dell’unica spiaggia autorizzata per i cani, uno spazio alla Spiaggia d’Oro, e sui tanti divieti in tema di quiete pubblica. Multe salate, ad esempio, per chi dalle 13 alle 15 terrà il volume troppo alto di radio, smartphone, juke-box e mangianastri: fino a 150 euro.

E’ vietato anche “soddisfare le naturali necessità umane al di fuori delle apposite strutture”: anche qui, fino a 150 euro di multa. E poi niente giochi in spiaggia che possano infastidire gli altri bagnanti: calcio, tennis, pallavolo e così via. Ancora fino a 150 euro di multa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste infine le spiagge di Desenzano in cui è presente un addetto al salvamento: San Francesco, Spiaggia d’Oro, Desenzanino, Feltrinelli, Madonna della Villa, Vò e Via Lario. Sulle passeggiate a lago è vietato creare intralcio a chi cammina, con ombrelloni, sdraio, asciugamani o materassini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento