Sorpreso con arnesi da scasso prima del colpo, nei guai un 45enne

I carabinieri di Manerba del Garda hanno individuato un uomo appostato nella sua auto in attesa di effettuare un furto.

Fermo nella sua auto in un quartiere residenziale di eleganti villette, molte delle quali seconde case vuote in attesa dei proprietari. Questa la situazione nella quale i carabinieri della stazione di Manerba del Garda hanno trovato un 45 enne con reati contro il patrimonio. 

Insospettiti dalla presenza dell’uomo in via Trevisago, i militari hanno voluto prima avere i suoi documenti, poi controllare il bagagliaio del veicolo, un'Alfa Romeo, all’interno del quale sono state trovate due cesoie di grandi dimensioni, una punta da muratore e un cacciavite. 

Oltre al sequestro degli attrezzi, l’uomo è stato denunciato - in stato di libertà - per violazione di dell’art. 707 del Codice Penale (“Chiunque, essendo stato condannato per delitti determinati da motivi di lucro, o per contravvenzioni concernenti la prevenzione dei delitti contro il patrimonio, o per mendicità, o essendo ammonito o sottoposto a una misura di sicurezza personale o a cauzione di buona condotta, è colto in possesso di chiavi alterate o contraffatte, ovvero di chiavi genuine o di strumenti atti ad aprire o a sforzare serrature, dei quali non giustifichi l'attuale destinazione, è punito con l'arresto da sei mesi a due anni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento