Maxi festa, alcol a fiumi per migliaia di ragazzi: 13 soccorsi dall’ambulanza

Festa grande al centro fiera di Darfo Boario Terme: più di 2300 persone - tutti giovanissimi - hanno partecipato all'evento "Implosion", che forse si replicherà dopo la scuola. Addirittura 13 i ragazzi intossicati dall'alcol

Foto di repertorio

Gli organizzatori hanno “contato” più di 2300 ingressi. In buona parte ragazzi giovanissimi, arrivati a Darfo Boario Terme per la 13ma edizione dell'evento “Implosion”, in scena anche quest'anno al centro fiere. Risultato: movida scatenata fino a tarda notte, bottiglie, bicchieri e rifiuti sparsi ovunque al sorgere del sole.

Ma soprattutto ben 13 persone soccorse sul posto o in ospedale per intossicazione alcolica. Insomma, ragazzi che hanno bevuto un po' troppo. Così tanto da sentirsi male. E non si esclude che il numero sarebbe potuto crescere: in tanti magari sono arrivati a casa nonostante la sbronza, e hanno smaltito “fai da te”.

Sbronze e malori: dei 13 ragazzi soccorsi addirittura una dozzina sarebbero minorenni. Percentuale significativa sugli effettivi frequentatori del party camuno, che avrebbe richiamato a sé giovani e studenti arrivati dal Sebino e dalla valle.

Nessuna responsabilità però può essere additata agli organizzatori, che assicurano di non aver venduto alcolici a minori: si sarebbero portati da bere (e da “sballare”) direttamente da casa, con bottiglie nascoste in borse o zaini. E “Implosion” non è finita: pare ci sia in programma un'altra festa, per la fine della scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento