Finisce fuori strada e buca, ruba le ruote a un'altra auto

La storia (incredibile) sabato sera a Cremona: il protagonista è un giovane bresciano, di Cazzago San Martino, ora denunciato dai carabinieri

Una storia che ha dell'incredibile, e che certo non manca di attimi confusi: basta pensare che quando sono arrivati i carabinieri, i due “amici” protagonisti della vicenda se le stavano dando di santa ragione. E' successo sabato notte a Cremona: due amici bresciani, entrambi di Cazzago San Martino, erano in trasferta in città a bordo di una Bmw, in compagnia di due giovani donne (fidanzate o amiche non è dato saperlo).

Probabilmente a causa di un incidente, forse un marciapiede chissà, l'uomo alla guida della Bmw – 34 anni, G.R. le sue iniziali – si è trovato costretto a dover cambiare non una ma due gomme, entrambe bucate. Ma non l'ha fatto chiamando il carro attrezzi, o usando ruotino e ruota di scorta. Ha puntato un'altra Bmw parcheggiata sul ciglio della strada, e ha cercato di “liberarla” dalle ruote intere. Cerchioni compresi.

La vicina, i carabinieri e le botte

Una scena che è stata vista però dalla vicina di casa dei padroni dell'auto, che sono stati subito avvertiti: da lì a poco sono arrivati i carabinieri, che hanno appunto trovato i due amici bresciani che si stavano menando. A quanto pare un litigio causato dalle gomme bucate e dalla situazione che non si era ancora risolta.

Morale della storia: il 34enne che pensava di fare il furbo è rimasto fregato, due volte. Perché sono due le denunce a suo carico: non solo tentato furto ma anche porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento