Matilde ha fretta di nascere: la Polizia scorta l'auto dei genitori verso l'ospedale

Nella lunga marcia verso l'ospedale papà e mamma sono rimasti imbottigliati nel traffico, la Polizia ha evitato un parto in auto

Una corsa contro il tempo inesorabilmente rallentata dal traffico: Matilde ha rischiato seriamente di venire alla luce nell'automobile di papà e mamma, ma per fortuna una pattuglia della Polizia era nel posto giusto al momento giusto. La bella storia, raccontata sul quotidiano Bresciaoggi, arriva dall'Alta Vallecamonica, dove nella giornata dell'Immacolata è nata la piccola Matilde, una bella bimba di 4,5 chilogrammi di peso. 

Nel pomeriggio, attorno alle 16, poco dopo l'inizio delle doglie, papà Antonio Rodondi si è messo in auto con la mamma Sara Stefanini ed è partito da Corteno Golgi in direzione dell'ospedale di Esine, distante ben 44 chilometri. Il viggio è andato bene sino a Sonico, dove l'auto si è trovata la strada bloccata da una lunghissima coda causata da un grave tamponamento verificatosi a Berzo Demo (la circolazione è stata bloccata in entrambi i sensi di marcia fino alla rimozione dei veicoli coinvolti). 

Matilde però mostrava segni evidenti d'impazienza, e la mamma sentiva sopraggiungere il momento del parto. Disperato, papà Antonio ha scorto la luce di un lampeggiante all'orizzonte: dopo aver raggiunto una pattuglia della Polizia impegnata nel controllo del traffico, l'uomo ha spiegato la situazione agli agenti, Sabrina e Pierangelo, che consapevoli dell'emergenza hanno deciso di scortare l'auto dei genitori fino ad Esine. Seguendo il lampeggiante come fosse una moderna stella cometa, Antonio e Sara sono giunti appena in tempo in ospedale, dove Matilde è venuta alla luce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento