Doppia spaccata in poche ore: sfondano a mazzate le vetrine dei bar

I banditi hanno portato via slot machines e macchinette cambiasoldi: un colpo da migliaia di euro. Ladri in azione due volte in meno di 24 ore

Foto d’archivio

Doppio colpo in meno di 24 ore, nello stesso paese e probabilmente ad opera della stessa banda: hanno sfondato le vetrate d’ingresso con una mazza, una volta dentro hanno puntato dritti alle slot machines e alle macchinette cambiasoldi. Ne hanno rubate due alla volta, distrutte e svuotate: sono state ritrovate dai carabinieri nelle campagne della Franciacorta.

Il bottino e i danni

E’ successo a Corte Franca, due spaccate in due giorni: la prima nella notte tra domenica e lunedì, al Bar Fantasy, la seconda nella notte tra lunedì e martedì, al Bar Unico di Colombaro. Consistente il bottino, quantificabile in qualche migliaio di euro: altrettanto consistenti i danni, cui dovranno purtroppo sopperire (con l’aiuto dell’assicurazione) i proprietari dei locali.

Indagini serrate dei carabinieri. Il ritrovamento delle macchinette svuotate segue un’attenta analisi delle telecamere di videosorveglianza delle zone teatro di rapina, e delle telecamere di controllo dei varchi posizionate all’ingresso e all’uscita del paese.

Le indagini

A quanto pare due colpi studiati nei minimi dettagli, a opera di una banda di veri professionisti: erano almeno quattro quelli entrati in azione, e non si esclude il quinto complice magari alla guida del mezzo utilizzato per la fuga, presumibilmente un furgone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hanno sfondato a mazzate gli ingressi, hanno puntato dritto alle slot e alle macchinette, scardinate dal muro e trascinate di peso all’esterno. Come detto sono state poi ritrovate in campagna. Sul pavimento e sui muri i segni inequivocabili della razzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

Torna su
BresciaToday è in caricamento