Adro: la Corte dei Conti condanna la giunta per il 'Sole delle Alpi'

Lancini e i sei componenti della giunta dovranno rimborsare 10.600 euro

La Corte dei conti ha condannato il sindaco di Adro, Oscar Lancini, e i sei componenti della sua giunta al pagamento al Comune bresciano di circa 10.600 euro in tutto per il "danno indiretto" legato alla vicenda delle centinaia di 'soli delle Alpi', simbolo della Lega Nord, partito del primo cittadino, che riempivano il nuovo polo scolastico di Adro, inaugurato a settembre 2010.

Si tratta di una somma che, si legge nella sentenza, corrisponde alle "somme erogate per le spese legali dell'ente'' e ''costituisce danno patrimoniale da ascrivere ai convenuti in ragione del differente apporto causale di ciascuno di essi".

La Corte dei conti ha condannato il sindaco Lancini al pagamento di 7 mila e 398 euro, mentre i sei assessori devono versare 528 euro a testa per il "danno patrimoniale, economicamente valutabile, arrecato alla pubblica amministrazione, in una condotta connotata da colpa grave o dolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento