Iniziati sul Tonale i corsi per osservatori meteo nivologici

I corsi sono organizzati dal Comando delle Truppe alpine

Tonale: la lettura dei dati nevometrici

Con l'approssimarsi della stagione invernale e la prima neve già caduta nei giorni scorsi in quota, si ripropone il pericolo delle valanghe per chi frequenta le montagne non solo della Lombardia.

Ha preso avvio, presso la base logistico addestrativa del Passo del Tonale, al confine tra le province di Brescia, Trento e Sondrio, il corso per qualificare nuovi osservatori meteo nivologici in forza alle truppe alpine.

Il personale che otterrà tale qualifica opererà nell'ambito del Servizio Metemont del comando truppe alpine, ufficio preposto al rilevamento su tutto l'arco alpino dei parametri meteorologici e nivologici necessari a stimare un'attendibile valutazione del rischio valanghe e a permettere, in collaborazione con il servizio meteo dell'Aeronautica Militare e con il corpo Forestale dello Stato, l'emissione giornaliera ''di un bollettino valanghe".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tale bollettino sarà disponibile anche in lingua inglese, francese, tedesca, spagnola e russa, oltre che costituire un indispensabile supporto per l'organizzazione delle attività addestrative svolte dai reparti alpini nell'ambiente montano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus, nel Bresciano quasi 7000 casi e oltre 1000 decessi

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento