Eroina e cocaina tra i giochi per bambini: spacciatore arrestato al parco pubblico

La base operativa dello spacciatore era il parco 'Basseda' di Concesio. I Carabinieri lo hanno arrestato dopo averlo osservato per giorni

Le altalene del parco Basseda

Spacciava al parco 'Basseda' di Concesio, incontrando i suoi clienti non lontano dalle altalene e dai giochi per i più piccoli. Nei giorni scorsi è stato però fermato dai Carabinieri della locale stazione e per lui, un 33enne tunisino, sono scattate le manette.

I militari lo tenevano d’occhio da tempo, osservando con attenzione i suoi movimenti all’interno del parco, che aveva trasformato nella sua base operativa di spaccio. Lì avvenivano gli incontri con i suoi clienti, e proprio durante uno scambio i militari sono intervenuti bloccando lo spacciatore e l'acquirente. Entrambi perquisiti, avevano addosso contanti e due bustine, contenenti 1 grammo di cocaina e uno di eroina.

Perquisita anche l'abitazione

Il blitz nell'abitazione del 33enne ha permesso di scovare altre 4 dosi di cocaina, 21 grammi di eroina, nonché 2 grammi di marijuana e tutto il kit del piccolo spacciatore. Trovati anche 240 euro in contanti: per i Carabinieri sarebbero i proventi dell’attività di spaccio.

Il 33enne è stato arrestato e la misura è stata convalidata dal giudice durante il processo per direttissima. Niente carcere però, dovrà presentarsi ogni giorno alla polizia giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento