Aggredito dai ladri, in coma da tre mesi: Francesco non si è mai ripreso

La triste storia di Francesco Scalvini, che proprio in ospedale ha compiuto 37 anni, a pochi giorni dall'aggressione. Colpito alla testa da un ladro, è in coma da tre mesi: non si è mai ripreso

Sono passati ormai più di tre mesi da quella terribile notte, era il 23 gennaio. La notte in cui Francesco Scalvini è andato in coma, e da allora non si è più ripreso: ha compiuto 37 anni solo pochi giorni dopo. Vittima di un'aggressione per cui ancora non c'è un colpevole: un malvivente che lo ha “infilzato” alla testa con un cacciavite.

Nessuna buona notizia, purtroppo, dall'ospedale: lo scrive il Giornale di Brescia. Francesco è rimasto in coma, ormai sono più di tre mesi: il tempo passa, e con il tempo anche il flebile lumino della speranza si fa sempre meno consistente. Potrebbe non riprendersi mai più.

Non lo hanno mai lasciato, nemmeno un attimo, sua moglie Cristina e suo papà Giancarlo. In quella stanza d'ospedale, giorno dopo giorno, aspettando un segno. Basterebbe poco: e invece non è mai arrivato nulla di significativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento