"Vuoi l'agibilità? Devi fare sesso con me", condannato a 2 anni e 8 mesi

Il tribunale ha condannato a 2 anni e 8 mesi il 57enne Claudio Lazzari, ex dipendente del Comune di Brescia accusato di induzione indebita, insomma sesso in cambio di documenti

Foto di repertorio

E' stato condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione il 57enne Claudio Lazzari, dipendente del Comune di Brescia (attualmente sospeso dall'incarico, e agli arresti domiciliari) accusato di aver approfittato delle condizioni di fragilità di alcune giovani donne straniere, chiedendo loro dei rapporti sessuali in cambio dell'idoneità alloggiativa, il certificato che dimostra che l'abitazione in cui vive il richiedente rispetta i requisiti richiesti (funziona solo per i cittadini stranieri).

Lazzari era il responsabile del settore Sportello dell'edilizia, l'ufficio deputato all'erogazione della detta idoneità. Sarebbero almeno tre i casi accertati di abusi che hanno poi portato alla condanna, come da sentenza di poche ore fa: tra le vittime del “sistema” anche la 29enne Suad Allou, la ragazza di cui non si hanno più notizie dai primi di giugno (e che per gli inquirenti è stata uccisa dal marito).

Oltre a lei anche una donna di origini africane e una ragazza di nazionalità cinese, per cui le responsabilità di Lazzari sono accertate anche da un risarcimento in denaro, di 1500 euro nel primo caso e di 2000 euro nel secondo. Alle tre donne si aggiunge poi un altro episodio, in cui il 57enne avrebbe chiesto 100 euro a uno straniero in cambio del certificato.

Il giudice ha disposto che anche la Loggia dovrà essere risarcita per il danno d'immagine. Il caso Lazzari è scoppiato ormai mesi fa: nel corso delle indagini la Polizia Locale aveva anche registrato “in diretta” una proposta indecente, con tanto di agente sotto il letto per effettuare riprese e registrazioni. L'accusato è finito poi a processo per induzione indebita, e condannato: il pubblico ministero aveva chiesto fino a 6 anni di carcere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Gli mancava poco alla pensione.... passerà un bel periodo a meditare su quanto ha fatto, sulla pensione che non percepirà e a rodersi il fegato per la sua ingordigia, ma il lato positivo c'è sempre: si è liberato un posto di lavoro che darà un futuro ad una persona onesta.

  • fatelo inculare da un asino. . come pena

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cadavere carbonizzato: il corpo è di una 42enne scomparsa giovedì

  • Cronaca

    Alfa Romeo rubata alla Mille Miglia: era ancora in provincia

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito e ucciso mentre torna a casa dal lavoro

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 18 al 20 gennaio: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • "Hai fatto sesso con la mia fidanzata": pistola in pugno, rapisce un operaio e lo porta nei boschi

  • 300 chili di pesci morti, è una strage: nel lago una rete abusiva di quasi 1 chilometro

  • Timbra il cartellino, ma intanto se la spassa al ristorante: licenziata in tronco

  • Muore senza eredi diretti: 2,5 milioni a lontani parenti, agli amici e al suo paese natale

  • Operaio rapito fuori dal lavoro e portato nei boschi: ricerche a tappeto

  • Forte scossa di terremoto scuote il Nord Italia: l'epicentro a Ravenna

Torna su
BresciaToday è in caricamento